alpaca-656765_1280
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

D’improvviso lo spavaldo füoco
Ghiaccio s’è fatto in petto;
Ardente amore teme difetto
Del mio cor o del mio viso amante
Indegno mi faccia al dolce gioco.
O bocca e cor ardente,
Tremebondi al pensier di lei stupenda,
Non tremate ancor,
Ancor il capo mesto non piegate
A pensier tristo ed a distanza amara!
Non v’è gioia per il vile che dispera!
È quando cala l’ombra della sera
Che si prova l’amore della luce,
E se non è esso che ci conduce
In quale amor sperare potremo?

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere aggiornato su tutte le novità su cui stiamo lavorando!

Torna su