hqdefault
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

La commovente semplicità di questa canzone scozzese chiama il Paradiso la Terra del Leale; il luogo dove potremo reincontrare in nostri cari, nonostante la morte ci abbia portato via.

Dato che viviamo in un’epoca che parla fin troppo dell’inferno e troppo poco, cioè mai, del Paradiso, è bene che una vecchia canzone ci ricordi ogni tanto che la morte è solo una separazione temporanea, che il nostro dolore terreno finirà, che il nostro desiderio sarà infine compiuto.

https://www.youtube.com/watch?v=aleyPzq_I8c

I’m wearin’ awa’, Jean
Like snaw-wreaths in thaw, Jean
I’m wearin’ awa’
To the land o’ the Leal

There ‘s nae sorrow there, Jean
There ‘s neither cauld nor care, Jean
The day is aye fair
In the land o’ the Leal

Ye, aye,were leal and true, Jean
Yer task is ended noo, Jean
And I’ll welcome you
Tae the lan’ o’the Leal

Our bonnie bairn ‘s there, Jean
She was baith gude and fair, Jean
And oh, we grudged her sair
To the land o’ the Leal

So, dry that tearfull e’e, Jean
My saul langs to be free, Jean
And angels wait on me
To the land o’ the Leal

Now fare-ye-weel, my ain Jean
This warld’s cares are vain, Jean
We’ll meet, and we’ll be fain
In the land o’ the Leal

I’m wearin’ awa’, Jean
Like snaw-wreaths in thaw, Jean
I’m wearin’ awa’
To the land o’ the Leal

There ‘s nae sorrow there, Jean
There ‘s neither cauld nor care, Jean
The day is aye fair
In the land o’ the Leal

 

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere aggiornato su tutte le novità su cui stiamo lavorando!

Torna su