Dio

Cosa dobbiamo ai Santi?

Cosa dobbiamo ai Santi?

Ai santi dobbiamo molto, sono esempi di vita concretamente vissuta a fianco di Dio e ci offrono spunti interessanti per il nostro cammino. Con loro sperimentiamo come sia possibile, innestati in Cristo, trovare il pieno compimento della nostra vocazione.

PoeDanto #4: Chi?

PoeDanto #4: Chi?

Chi decretò Ch’io fossi io E non qualcun altro? Chi pose Questa coscienza In tal corpo? Chi guidò L’alma mia In queste membra Chi decise Che fossero questi Gli occhi ch’io apersi? Chi ambientò Questa tragedia Dove son io? Chi, dunque, mi trarrà Dal mondo Dei viventi? Chi calerà Il sipario Sul mio sguardo? Chi …

PoeDanto #4: Chi? Leggi altro »

Cresce l'esercito dei reazionari

Ragionare con l’essere umano è una cosa impossibile

Una delle cose più oscene della razza umana è la continua e inavvertita violazione del principio di non contraddizione, non con l’elegante consapevolezza del paradosso, ma con la stupida protervia dell’ignoranza dissimulata. Ragionare con l’essere umano è una cosa impossibile, perlopiù inutile e alla lunga fastidiosa; solo Dio può avere con la bestia umana una …

Ragionare con l’essere umano è una cosa impossibile Leggi altro »

Infinita vastità del debito dell'esistenza, infinita vastità della propria riconoscenza

Infinita vastità del debito dell’esistenza, infinita vastità della propria riconoscenza

«Nessun uomo ha veramente misurato la vastità del debito verso quel qualsiasi essere che l’ha creato e l’ha reso capace di chiamarsi qualcosa […]. Il più alto e sacro dei paradossi consiste in questo: l’uomo che è realmente cosciente di non poter pagare il suo debito, lo pagherà eternamente. Restituirà in continuazione ciò che non …

Infinita vastità del debito dell’esistenza, infinita vastità della propria riconoscenza Leggi altro »

Domine, non sum dignus ut intres sub tectum meum: sed tantum dic verbo, et sanabitur anima mea

Domine, non sum dignus ut intres sub tectum meum: sed tantum dic verbo, et sanabitur anima mea

Viene affermato nella Evangelii gaudium che l’Eucaristia «non è un premio per i perfetti, ma un generoso rimedio e un alimento per i deboli» (47: 1039). È vero, l’Eucaristia, il Santissimo Sacramento, il Pane del Cielo non è per coloro che si credono perfetti, non è elargito a coloro che si credono arrivati, è dono …

Domine, non sum dignus ut intres sub tectum meum: sed tantum dic verbo, et sanabitur anima mea Leggi altro »

Torna su