debito

Infinita vastità del debito dell'esistenza, infinita vastità della propria riconoscenza

Infinita vastità del debito dell’esistenza, infinita vastità della propria riconoscenza

«Nessun uomo ha veramente misurato la vastità del debito verso quel qualsiasi essere che l’ha creato e l’ha reso capace di chiamarsi qualcosa […]. Il più alto e sacro dei paradossi consiste in questo: l’uomo che è realmente cosciente di non poter pagare il suo debito, lo pagherà eternamente. Restituirà in continuazione ciò che non …

Infinita vastità del debito dell’esistenza, infinita vastità della propria riconoscenza Leggi altro »

Torna su