d91cf32a-92af-4c8d-ab37-7dec690f320b
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Inseguo i miei versi come un folle,
Strepitando a sera:
Aspettar vi convien fino a domani
Che lucida mente e rapide mani
V’affidino alla carta sincera;
Ma sotto al sole il verso molle
E stanco già s’accascia.
Pöesia è nottola, è gufo,
Stella e luna, vespero e tramonto.
Notturno amante amor come bagascia
Abbandona pria che il sole sorga
Il talamo ch’avea fatto di füoco.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere aggiornato su tutte le novità su cui stiamo lavorando!

Torna su