maxresdefault
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Biella, di picciol fatta secondo’l nome
Ma vasta e ampia e alta agli occhi,
Antichi monti solcan l’orizzonte
E fiumi e rivi corron senza posa.

Di dura cervice la gente tua,
Tanto che più del feroce orso
O del lesto e veloce camoscio,
Mulo simbol tuo esser dovrebbe.

Biella, troppi son quelli che ’nfamia
Di te ovunque van dicendo tronfi,
Ingrata prole di dolorosa madre.

Terra mia, pochi son quelli che lodo
Scelgon delle tue bellezze dire,
Ed io un di questi fiero sono.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere aggiornato su tutte le novità su cui stiamo lavorando!

Torna su