-downloadfiles-wallpapers-2880_1800-beautiful_sun_dark_mountains_17360 (1)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Quand’anche’l sole nell’ombra morisse
E la luce gli occhi più non colpisse,
Nessun diritto s’avrebbe d’esser tristi
Che’l sole t’illuminò e tu fosti.

Mai uomo ebbe modo alcuno
Di misurar l’enorme debito
Verso chi ci fece ad uno ad uno,
Colto da meraviglioso fremito.

Orsù dunque, amici adorati,
Gioite con me pel cielo turchino,
I fiori, i libri e i verdi prati!

Bando a qualunque tristezza!
Al diavolo angosce e paure!
È peccato rigettar contentezza.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere aggiornato su tutte le novità su cui stiamo lavorando!

Torna su