Nulla è pericoloso come un democristiano di sinistra, un “cattolico democratico”, un teodem.

18556190_1319502561502306_3028127615087808790_n
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Nulla è pericoloso come un democristiano di sinistra, un “cattolico democratico”, un teodem. Egli offre all’ordine costituito del nichilismo tecnocratico il sostegno di una religiosa obbedienza. Lo si riconosce dal suo continuo appello alla “moderazione”, che è l’espediente con cui la dittatura del relativismo inibisce il proprio ribaltamento.
I cattolici democratici sono diventati ciò che non era riuscito neanche ai cattolici comunisti di Franco Rodano: bancari del capitale e becchini del cattolicesimo italiano. Votano Renzi, ed è questo il modo ultimo in cui, come profetizzò Gramsci, “il cattolicesimo democratico… infine si suicida”.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere aggiornato su tutte le novità su cui stiamo lavorando!

Torna su