Maometto era islamico o islamista?

arabia-saudita
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

“Mostrami pure ciò che Maometto ha portato di nuovo, e vi troverai soltanto cose cattive e disumane, come la sua direttiva di diffondere per mezzo della spada la fede che egli predicava”
San Manuele Paleologo

Il Prof. Wael Farouq in questa intervista: (http://www.tempi.it/europa-che-tollera-il-wahhabismo-non…) dice: “È necessario quindi fare un distinguo, sostiene Farouq, tra musulmani e islamisti: «I primi sono le persone di fede islamica, i secondi quelli che trasformano la religione in ideologia e sono pronti a morire e uccidere per renderla dominante.”

Ora però una domanda mi sorge spontanea. Durante la sua vita Maometto ha sferrato 100 guerre e ha partecipato in prima persona nel 627 d.C. alle porte di Medina, alla decapitazione e allo sgozzamento di oltre 600 ebrei colpevoli di non volersi convertire all’Islam. Questa è storia non opinabile. Maometto, il fondatore dell’Islam e Messaggero di Allah, secondo la “logica” di Farouq, è un islamista o un musulmano?

Separo sempre la persona dall’ideologia, ma anche quando non c’era il wahhabismo (male dei nostri giorni), c’è stato sempre l’Islam. A Poitiers, Vienna e Lepanto non erano wahhabiti.

La violenza è presente nel Corano.

Ciò che prescrive il Corano e ciò che ha detto e fatto Maometto nella sua vita, non è moderato, ma radicale. Sicuramente ci sono tantissime persone che dicono di essere musulmane e sono moderate, ma solo perché di fatto rinnegano mezzo Corano e mezza vita di Maometto, ergo non sono propriamente musulmane.

Attendo risposte da Avvenire

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere aggiornato su tutte le novità su cui stiamo lavorando!

Torna su