download (1)
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Se tu fossi per me il respiro,

Sorella mia,

Non morirei

Ad ogni passo che mi costringi a fare.

Il tuo affanno m’uccide,

M’affanna il giudizio,

L’occhi lo sguardo sfregia,

Abbassa, alla terra incatena,

Sol perché non son di luce accesi,

Incapace di un bene preteso.

 

Ave Maria di grazia plena

Salva me da questa furia morale

Mortale,

Mi tragga la tua mano

Dalla mia merda, dal fango e dal guano;

Fa che lo sforzo mio

Non si sprechi invano.

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere aggiornato su tutte le novità su cui stiamo lavorando!

Torna su