Un classico ogni trenta giorni

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

scheggeriunite@gmail.com

La modernità ha ucciso l’amore. L’ha preso, l’ha spogliato delle sue vesti, lo ha coperto di polvere e poi lo ha squartato, lo ha strappato dal nostro petto in modo indolore. È bastato pochissimo; è bastato insinuare qualche piccola affascinante parola nella mente degli uomini: realizzazione, sicurezza, compimento. E ai nostri occhi quelle parole sono piaciute; li hanno accesi di uno strano fuoco; di una promessa nuova per uomini vecchi.

La donna per l’uomo e l’uomo per la donna sono ormai solo una possibilità fra le altre in quello che la modernità ha posto come obiettivo della vita. Ma quel che è peggio non è il ridurre l’amore ad un modo fra i tanti di godersi la propria esistenza. Dopo aver fatto questo, la modernità lo ha posto su di uno scaffale polveroso in attesa di un non meno polveroso acquirente ed una frotta di antiquari gli si è radunata attorno.

Non amano coloro che credono l’amore un modo di godere; non amano coloro che credono l’amore un modo buono e giusto di far le cose alla vecchia maniera. Non amano coloro che amando l’amore cercano il compagno perfetto per una vita ugualmente imperfetta. Non amano coloro che cercano il marito ideale, forte e virile o la donna perfetta massaia e gentile; e non amano coloro che cercano piacere e compagnia allegra, senza andare al fondo della promessa che l’amore custodisce. Non amano coloro che ossessivamente cercano l’amore, come non amano coloro che ne fanno una droga per sentirsi vivi, come non amano coloro che hanno il mito della famiglia.

L’amore non è un nido sicuro in cui riposare, protetti dal proprio sposo; e non è neanche vivere felici e contenti, liberi da ogni fatica e fastidio con la persona che si ama. Amare è morire. Non è ardere, è sanguinare; o per lo meno essere disposti a farlo per chi si ama. E non si tratta di costruire una casa in cui rifugiarsi: è costruire una fortezza con la cazzuola in una mano e la spada nell’altra, certi solamente del dono che è l’altro a noi. Essere grandi, essere una bella coppia, essere felici, star bene, son tutte cose belle e meritevoli, ma non possono essere la ragione per cui scegliamo una persona. Solo un raffinato e aerostatizzante idealista, oppure un narcisista feroce, possono chiamare amore lo sfruttare l’altro per sé, che si tratti dell’accrescere la propria autostima o sistemarsi. D’altra parte, fare il bravo fidanzato o il bravo sposo non è un’opzione contemplata, se non da chi preferisce rinchiudersi in un’armatura di regole per non vivere. Amare è camminare, lottare, sanguinare insieme verso un destino comune, senza temere nulla e nessuno; ed è questo che nella nostra ricerca di libertà e certezze abbiamo ucciso.

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!

Privacy Preference Center

Cookies

3. Cookies

Le pagine Internet di Francesco Tosi utilizzano i cookie. I cookie sono file di testo che vengono memorizzati in un sistema informatico tramite un browser Internet.

Molti siti e server Internet utilizzano i cookie. Molti cookie contengono un cosiddetto ID cookie. Un ID cookie è un identificativo univoco del cookie. Consiste in una stringa di caratteri attraverso cui è possibile assegnare pagine Internet e server allo specifico browser Internet in cui è stato memorizzato il cookie. Ciò consente ai siti Internet e ai server visitati di differenziare il singolo browser dei soggetti di test da altri browser Internet che contengono altri cookie. Un browser Internet specifico può essere riconosciuto e identificato utilizzando l’ID cookie univoco.

Attraverso l’uso dei cookie, Francesco Tosi può fornire agli utenti di questo sito Web servizi più user-friendly che non sarebbero possibili senza l’impostazione dei cookie.

Per mezzo di un cookie, le informazioni e le offerte sul nostro sito Web possono essere ottimizzate tenendo conto dell’utente. I cookie ci consentono, come accennato in precedenza, di riconoscere gli utenti del nostro sito. Lo scopo di questo riconoscimento è quello di rendere più facile per gli utenti di utilizzare il nostro sito web.L’utente del sito Web che utilizza i cookie, ad esempio, non è obbligato a immettere i dati di accesso ogni volta che si accede al sito Web, poiché questo viene acquisito dal sito Web e il cookie viene quindi memorizzato nel sistema informatico dell’utente. Un altro esempio è il cookie di un carrello della spesa in un negozio online. Il negozio online memorizza gli articoli che un cliente ha inserito nel carrello virtuale tramite un cookie.

L’interessato può, in qualsiasi momento, impedire l’impostazione dei cookie attraverso il nostro sito Web mediante l’impostazione corrispondente del browser Internet utilizzato, e può quindi negare in modo permanente l’impostazione dei cookie. Inoltre, i cookie già impostati possono essere cancellati in qualsiasi momento tramite un browser Internet o altri programmi software. Questo è possibile in tutti i browser Internet più diffusi. Se la persona interessata disattiva l’impostazione dei cookie nel browser Internet utilizzato, non tutte le funzioni del nostro sito Web possono essere interamente utilizzabili.

Molti siti e server Internet utilizzano i cookie. Molti cookie contengono un cosiddetto ID cookie. Un ID cookie è un identificativo univoco del cookie. Consiste in una stringa di caratteri attraverso cui è possibile assegnare pagine Internet e server allo specifico browser Internet in cui è stato memorizzato il cookie. Ciò consente ai siti Internet e ai server visitati di differenziare il singolo browser dei soggetti di test da altri browser Internet che contengono altri cookie. Un browser Internet specifico può essere riconosciuto e identificato utilizzando l’ID cookie univoco. Attraverso l’uso dei cookie, Francesco Tosi può fornire agli utenti di questo sito Web servizi più user-friendly che non sarebbero possibili senza l’impostazione dei cookie. Per mezzo di un cookie, le informazioni e le offerte sul nostro sito Web possono essere ottimizzate tenendo conto dell’utente. I cookie ci consentono, come accennato in precedenza, di riconoscere gli utenti del nostro sito. Lo scopo di questo riconoscimento è quello di rendere più facile per gli utenti di utilizzare il nostro sito web.L’utente del sito Web che utilizza i cookie, ad esempio, non è obbligato a immettere i dati di accesso ogni volta che si accede al sito Web, poiché questo viene acquisito dal sito Web e il cookie viene quindi memorizzato nel sistema informatico dell’utente. Un altro esempio è il cookie di un carrello della spesa in un negozio online. Il negozio online memorizza gli articoli che un cliente ha inserito nel carrello virtuale tramite un cookie. L’interessato può, in qualsiasi momento, impedire l’impostazione dei cookie attraverso il nostro sito Web mediante l’impostazione corrispondente del browser Internet utilizzato, e può quindi negare in modo permanente l’impostazione dei cookie. Inoltre, i cookie già impostati possono essere cancellati in qualsiasi momento tramite un browser Internet o altri programmi software. Questo è possibile in tutti i browser Internet più diffusi. Se la persona interessata disattiva l’impostazione dei cookie nel browser Internet utilizzato, non tutte le funzioni del nostro sito Web possono essere interamente utilizzabili.

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

X
Lit, Lang & Lyf La modernità ha ucciso l’amore