GIUDIZIO, CONDANNA E AMMONIMENTO

giudizio_universale_primo_anello
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

GIUDIZIO, CONDANNA E AMMONIMENTO

Giudicare spetta a Dio perché il peccato mortale possiede 3 condizioni di cui una oggettiva: la materia grave e 2 soggettive: la piena avvertenza e il deliberato consenso.
Ora, solo Dio sa se coesistono tutte e tre e se quindi il tale merita l’Inferno.
Tuttavia dobbiamo noi ammonire chi pecca infrangendo il Decalogo oggettivamente,
ad es. se sentiamo uno bestemmiare, o vediamo uno rubare, o un altro tradire la moglie, ecc. Dobbiamo con carità e comprensione (siamo tutti miserrimi peccatori) avvisarlo.
Constatare il male non è giudicare, ammonire, nei modi giusti e opportuni, è AMARE!
RB

Condividi questo articolo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su reddit

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere aggiornato su tutte le novità su cui stiamo lavorando!

Torna su