Un classico ogni trenta giorni

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

scheggeriunite@gmail.com

“Ordinarie follie” (biellesi) di Edoardo Dantonia

Tra le tante bellezze che Biella ha da offrire, una delle più preziose e incantevoli è certamente la Burcina, una riserva naturale che si estende su circa cinquantasette ettari di meraviglie floreali.
Questo parco rappresenta una perla senza paragoni, dal momento che fin dalla sua nascita ha avuto e ha tutt’ora l’obiettivo di conservare e valorizzare una grande varietà di piante, locali ed esotiche insieme.

È famosa la splendida valle dei Rododendri, così come le grandi Sequoie che torreggiano sulla parte più bassa del parco, presenti dal 1948 assieme al piccolo laghetto che ancora oggi è visibile nella sua semplice e timida beltà. Non minore interesse suscitano gli abitanti di questo paradiso: volpi rosse, ricci, scoiattoli e tutta una serie di uccelli che attira una gran moltitudine di “birdwatcher”.

C’è però un motivo peculiare per cui questo parco mi è tanto caro. Anzi, i motivi sono due, interconnessi tra loro.

Il fatto è che Pollone è uno dei luoghi dove visse il Beato Pier Giorgio Frassati (famosa è la casa di famiglia che ancora oggi si può visitare), di conseguenza calcare il terreno dove lui stesso pose i piedi è per me fonte di grande gioia. Pier Giorgio, poi, aveva una grande passione: la montagna. Certo, lui si arrampicava e scalava, non era tipo da accontentarsi di una semplice scarpinata.
Ma rimane il suo amore per l’altezza, condizione che a suo dire lo avvicinava maggiormente a Dio. In alto Pier Giorgio si sentiva vicino al Signore, e infatti il suo motto recita: “Verso l’alto”; il quale è anche una metafora di vita, un invito alla continua elevazione di sé.

Dunque la Burcina, estendendosi su una collina che va da cinquecentosettanta metri a oltre ottocentoventi, incarna abbastanza bene questo ideale di altezza, unito ad un concetto essenziale ma forse dimenticato: la bellezza si deve guadagnare.
La Burcina infatti costringe il visitatore ad inerpicarsi per i suoi sentieri, per raggiungere i punti più belli di essa. Come se si trattasse di un dazio, la Burcina richiede fatica per mostrare le proprie bellezze.
Non è uno di quei parchi cittadini, i quali accolgono frotte di persone senza che queste facciano il minimo sforzo per guadagnarseli. No, il nostro gioiello pretende un pagamento, una tassa per godere dei suoi colori e della sua natura.
Ma una volta che ci si trova all’ombra di qualche faggio o castagno, ad ascoltare il canto melodioso di un pettirosso, si comprende che è valsa la pena.
Una volta giunti in cima, poi, alla vista del panorama che si schiude dinnanzi ai nostri occhi, ai piedi della Torre Martini, arriva la consapevolezza che rifaremmo quella strada altre cento volte per un solo scorcio di quella meraviglia.

 

(rubrica condivisa dal sito 50 Sfumature di Biella)

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!

Privacy Preference Center

Cookies

3. Cookies

Le pagine Internet di Francesco Tosi utilizzano i cookie. I cookie sono file di testo che vengono memorizzati in un sistema informatico tramite un browser Internet.

Molti siti e server Internet utilizzano i cookie. Molti cookie contengono un cosiddetto ID cookie. Un ID cookie è un identificativo univoco del cookie. Consiste in una stringa di caratteri attraverso cui è possibile assegnare pagine Internet e server allo specifico browser Internet in cui è stato memorizzato il cookie. Ciò consente ai siti Internet e ai server visitati di differenziare il singolo browser dei soggetti di test da altri browser Internet che contengono altri cookie. Un browser Internet specifico può essere riconosciuto e identificato utilizzando l’ID cookie univoco.

Attraverso l’uso dei cookie, Francesco Tosi può fornire agli utenti di questo sito Web servizi più user-friendly che non sarebbero possibili senza l’impostazione dei cookie.

Per mezzo di un cookie, le informazioni e le offerte sul nostro sito Web possono essere ottimizzate tenendo conto dell’utente. I cookie ci consentono, come accennato in precedenza, di riconoscere gli utenti del nostro sito. Lo scopo di questo riconoscimento è quello di rendere più facile per gli utenti di utilizzare il nostro sito web.L’utente del sito Web che utilizza i cookie, ad esempio, non è obbligato a immettere i dati di accesso ogni volta che si accede al sito Web, poiché questo viene acquisito dal sito Web e il cookie viene quindi memorizzato nel sistema informatico dell’utente. Un altro esempio è il cookie di un carrello della spesa in un negozio online. Il negozio online memorizza gli articoli che un cliente ha inserito nel carrello virtuale tramite un cookie.

L’interessato può, in qualsiasi momento, impedire l’impostazione dei cookie attraverso il nostro sito Web mediante l’impostazione corrispondente del browser Internet utilizzato, e può quindi negare in modo permanente l’impostazione dei cookie. Inoltre, i cookie già impostati possono essere cancellati in qualsiasi momento tramite un browser Internet o altri programmi software. Questo è possibile in tutti i browser Internet più diffusi. Se la persona interessata disattiva l’impostazione dei cookie nel browser Internet utilizzato, non tutte le funzioni del nostro sito Web possono essere interamente utilizzabili.

Molti siti e server Internet utilizzano i cookie. Molti cookie contengono un cosiddetto ID cookie. Un ID cookie è un identificativo univoco del cookie. Consiste in una stringa di caratteri attraverso cui è possibile assegnare pagine Internet e server allo specifico browser Internet in cui è stato memorizzato il cookie. Ciò consente ai siti Internet e ai server visitati di differenziare il singolo browser dei soggetti di test da altri browser Internet che contengono altri cookie. Un browser Internet specifico può essere riconosciuto e identificato utilizzando l’ID cookie univoco. Attraverso l’uso dei cookie, Francesco Tosi può fornire agli utenti di questo sito Web servizi più user-friendly che non sarebbero possibili senza l’impostazione dei cookie. Per mezzo di un cookie, le informazioni e le offerte sul nostro sito Web possono essere ottimizzate tenendo conto dell’utente. I cookie ci consentono, come accennato in precedenza, di riconoscere gli utenti del nostro sito. Lo scopo di questo riconoscimento è quello di rendere più facile per gli utenti di utilizzare il nostro sito web.L’utente del sito Web che utilizza i cookie, ad esempio, non è obbligato a immettere i dati di accesso ogni volta che si accede al sito Web, poiché questo viene acquisito dal sito Web e il cookie viene quindi memorizzato nel sistema informatico dell’utente. Un altro esempio è il cookie di un carrello della spesa in un negozio online. Il negozio online memorizza gli articoli che un cliente ha inserito nel carrello virtuale tramite un cookie. L’interessato può, in qualsiasi momento, impedire l’impostazione dei cookie attraverso il nostro sito Web mediante l’impostazione corrispondente del browser Internet utilizzato, e può quindi negare in modo permanente l’impostazione dei cookie. Inoltre, i cookie già impostati possono essere cancellati in qualsiasi momento tramite un browser Internet o altri programmi software. Questo è possibile in tutti i browser Internet più diffusi. Se la persona interessata disattiva l’impostazione dei cookie nel browser Internet utilizzato, non tutte le funzioni del nostro sito Web possono essere interamente utilizzabili.

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

X
Ordinarie Follie Frassati e la Burcina