Un classico al mese

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

IL capolavoro inedito 
dI questo  mese

I nostri capolavori

Schegge Riunite
The Sparklings

In un mondo che gira e gira, come una trottola impazzita, noi ci vantiamo d’essere decisamente statici. Siamo fissi e immobili in una società in costante movimento, piccoli Davide coi piedi ben piantati di fronte a un Golia in preda a una danza sfrenata. Perché è solo sulla ferma roccia che cresce il muschio; è solo su fondamenta stabili che si può costituire. In mezzo a mille schegge sparse, noi siamo le Schegge Riunite.

“E proprio perché era tutto così bello…”

I cristiani non credono perché il mondo è brutto, ma perché è bello. Dicono che un credente è tale perché ha bisogno di esorcizzare il male che c'è nel mondo, la sofferenza che alberga nella sua vita. I romani nei loro epitaffi si struggevano per una vita insensata e...

Regni infiniti

I bambini vedono come una casa qualunque cosa, da una tenda a un telo gettato su un mucchio di scatole a una rientranza tra i cespugli. E questo non perché hanno più immaginazione di noi, ma perché ne hanno di meno. I bambini scoprono le cose per la prima volta, non...

L’oro e il fango

Quando una pepita d'oro viene tratta dal fango in cui è rimasta così a lungo, il fango griderà sempre vendetta. Probabilmente nel profondo il fango ne riconosce il valore, dopotutto; forse però ha dato per scontato che la pepita sarebbe rimasta lì per sempre, per mera...

Presupposti, questi sconosciuti

Sta per uscire nelle sale il nuovo capitolo di Tomb Raider, fortunatissima saga che vide la luce nel 1996 per le piattaforme PlayStation, Sega Saturn e MS-DOS. A vestirne i panni stavolta è l’attrice svedese Alicia Vikander, uno scricciolo di un metro e sessantacinque...

Guardiani o esploratori?

L’epica è morta. L’epica è morta quando abbiamo smesso di meravigliarci, quando ci siamo arroccati nella nostra conoscenza, chiusi nella nostra scienza. L’epos ha esalato il suo ultimo respiro quando abbiamo relegato lo stupore ai piccoli momenti di svago, quando cioè...

L’amore è bestiale

Più uno conosce l'amore e più si rende conto di quanto esso riguardi più la dimensione razionale di quella sentimentale. Il sentimento è sfuggente come un'ombra, non dura mai. Hanno ragione gli psicologi a dire che la durata media d'una relazione sono tre anni circa:...

A prova di schegge #1: The Mind

The Mind è un gioco da tavolo in cui i giocatori, riuniti in un unica squadra, devono riuscire a mettere in ordine crescente delle carte numerate senza comunicare. Come se la sono cavata i nostri eroi? per ulteriori informazioni https://amzn.to/2Le1VBL   Con questa...

Pubblica o muori: le malattie della scienza moderna

Spesso si tende ad idealizzare la scienza considerandola un campo libero da pressioni economiche, ideologiche e sociali e in cui le truffe sono difficili da escogitare e hanno vita breve, in quanto l’approvazione di un’idea deriva da verifiche sperimentali che...

Pro minus habentibus

Nei giorni scorsi mi è capitato di discutere con alcune persone che hanno trovato inopportuna e offensiva la mia generalizzazione sui Rom, secondo la quale si tratta di una comunità che vive nell'illegalità. Certo le generalizzazioni non sono mai esatte, come mi ha...

Nino Oxilia – Canti Brevi

Nino Oxilia: battezzato Angelo nel 1889 a Torino, dopo la morte in guerra nel 1917 cade su di lui un velo di polvere che nasconde il fulgore delle sue opere: prime fra tutte quelle cinematografiche, realizzate da lui in veste di regista o sceneggiatore sono dimenticate con lo sparire del muto, e solo negli ultimi anni sono state riscoperte da critica e pubblico. Ancora celata ai molti è la sua attività letteraria nel teatro e nella poesia. In quest’ultima, oltre alla raccolta qui presentata, è da segnalare la raccolta postuma del 1918, Gli Orti.
Poeta, drammaturgo, regista, un uomo del Novecento che come tale è attraversato dai temi e le tendenze che influenzano quella stagione di inizio secolo, come il crepuscolarismo e la decadenza della Belle Èpoque,
i primi lampi di futurismo e l’angoscia esistenziale.

Schegge Riunite è fondamentalmente un piccolo gruppo di amici, una cerchia riunita, ristretta ma aperta al tempo stesso a chiunque ne volesse fare parte, tenuti insieme da un centro gravitazionale fisso e centrato quanto ciò che mantiene in essere l’universo.

Contattaci!

Accettare e cliccare sulla privacy box è obbligatorio per poter procedere:

11 + 6 =

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
Share This