Home / The Sparklings / Oggi / Il Polemarco / Pacifista, amico mio…

Pacifista, amico mio…

Il nostro elegante intellettuale di sinistra, nuovamente dimesso dall’ospedale, s’affretta a tornare a casa, zoppicando e arrancando a causa della considerevole quantità di gesso che lo ricopre.

Di fronte al suo appartamento, sulla porta del vicino, nota una targa prima assente: APU – Associazione Pacifisti Uniti. Incuriosito ed esaltato per tale iniziativa, bussa senza esitazione col braccio buono. Gli apre un ragazzo sorridente e pacato, il quale lo invita a partecipare alla loro prossima riunione, che sta per cominciare tra pochi minuti.

Dopo qualche intervento, decide di parlare anche l’intellettuale, che esordisce così: “Ho sempre pensato che il pacifismo fosse un valore imprescindibile, essenziale per una società sana ed equilibrata: non ci dovrebbero essere conflitti, screzi, incomprensioni; dovremmo invece essere tutti amici, fratelli. Di sinistra, di destra, di centro, giovani, vecchi, uomini, donne, anarchici, poliziotti…”. Purtroppo per lui, ai pacifisti certe categorie non vanno proprio giù: quelli di destra, i poliziotti… persino certi vecchi beceri. Quelli son fascisti, nazisti: non si meritano il loro pacifismo!

Così il poveretto si trova a dover imparare a proprie spese che il pacifismo ha i suoi limiti e che a voler essere troppo pacifista, ti ritrovi con più ossa spezzate di quante ne avessi prima.

About Edoardo Dantonia

mm
Edoardo Dantonia: classe 1992, sono il più giovane e il più indegno di questo terzetto di spostati che si fa chiamare Schegge Riunite. Raccontavo storie ancor prima di saper scrivere, quando cioè imbastivo veri e propri spettacoli con i miei pupazzi, o quando disegnavo strisce simili a fumetti su innumerevoli fogli di carta. Amante della letteratura, in particolare quella fantastica e fantascientifica, il mio sogno è anche la mia più grande paura: fare della scrittura, cioè la mia passione, il mio mestiere. Ho esordito lo scorso settembre col mio primo libro, Rivolta alla Locanda, racconto umoristico ispirato al mio modello letterario, Gilbert Keith Chesterton.

Leggi anche

Io non consumo

Il cliente non ha sempre ragione. Ma considerarlo il disumano ingranaggio di una catena di …

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!